ASTON MARTIN V12 VANTAGE ROADSTER


L’Aston Martin lanciò nel 2009 la Vantage V12 e ora si presenta con la versione Roadster.
Questo baby mostro monta un motore V12 6.0 lt da 517 Cv e 570 Nm di coppia, dentro all’Aston più piccola.
Il manuale 6 marce è meno complicato del solito, per muoversi è necessario lasciare la frizione e la coppia di 570 Nm muove i 1685 Kg, è un auto potente, con la ripresa incalzante e con un sound dai toni bassi.
Nonostante la capote in tela, non si torce ed è stabile ad alte velocità, tenete conto che raggiunge i 305 Km/h, gl’interni sono di classe e puliti nell’insieme, sedili comodi, impianto audio B&O, navigatore (da psicopatici) e pelle morbida.

VOLKSWAGEN GOLF GTI PERFORMANCE


Potete permettervi il meglio? La VW vi propone la Golf GTI .
Dovrete spendere 1125 € in più per avere la GTI con pacchetto Performance che porta la cavalleria a 230 Cv, freni più potenti e differenziale autobloccante elettroidraulico.
Angolo di sterzo ridotto, handling più preciso, maggiore velocità di entrata e di uscita in curva.
La VW Golf è un auto composta, basta scalare, senza frenare molto, e si entra in curva, anche maltrattandola non si scolla, tutte le GTI sono dotate di DPS (Drive Profile Selection) che regola la sensazione di sterzo, acceleratore e i tempi di cambiata del DSG, che stacca lo 0-100 in 6”,4 e raggiunge i 250 Km/h grazie anche ai 350 Nm di coppia.

MASERATI GHIBLI


Ritorna la Maserati Ghibli, storico nome riesumato dal passato.
Ecco la mini Quattroporte pronta a conquistare il mercato mondiale, è un Diesel ed è la prima Maserati con questa motorizzazione, il motore è un 3.0 lt V6 biturbo con 250 Cv (per l’Italia) con un sound fantastico.
C’è anche un benzina V6 biturbo di casa Ferrari, disponibile nelle due potenze, 330 Cv e 410 Cv, che come la Diesel sarà abbinato al cambio Automatico ZF 8 marce e alla trazione integrale.

BMW 3GT


Se volete una Serie 3 più alta e spaziosa eccovi accontentati, la BMW 3GT è arrivata…
È una via di mezzo tra la Serie 3 Touring e una BMW X1, a livello di sedili posteriori e bagagliaio è spaziosa come la Serie 5 Touring.
Poggia sullo stesso telaio della Serie 3 a passo allungato (la versione cinese) il che significa un aumento di spazio per gli occupanti posteriori e le valigie.

VW GOLF R CABRIO


La Golf R Cabrio nuova costa 43.325 € (in Germania), questo è il prezzo per una Ruote Bollenti esclusiva.
Si esclusiva, perché ha il vecchio telaio, non l’MQB, e non è integrale ma anteriore.
Linee incisive e pulite, che nascondono un 2.0 lt Turbo da 265 Cv e 350 Nm di coppia scaricati, dal cambio DSG a 6 marce, all’anteriore, avendo tolto il tetto hanno dovuto rinforzare la parte inferiore e così addio allo spazio per l’integrale che si ripercuote sullo 0-100 che avviene in 6”,4,  perché la Golf R compatta ne impiega 5”,5.

PEUGEOT 208 GTI


La discendente della Peugeot 205 GTi è arrivata… la 208 GTi e promette battaglia alla Ford Fiesta ST, Renault Clio RS e VW Polo GTi, per il trono di miglior baby Hot-Hatch.
La 205 GTi ha creato l’icona di una generazione e la 208 GTi porta avanti questo mito di auto utilitarie pompate e con assetti sportivi, sotto il cofano prende posto un 1.6 lt Turbo Twin Scroll da 200 Cv.
Ha carreggiate allargate, impianto frenante potenziato e uno sterzo più diretto per gestire al meglio la cavalleria.

NISSAN JUKE NISMO


Già vi abbiamo parlato di una Nissan Juke speciale, la Juke-R, ma qui parliamo della versione Nissan Motorsport o come tutti la conoscono, Nismo.
Il reparto corse della Nissan è un nome leggendario tra gli appassionati di auto e ora ha messo le mani sulla Juke.
La versione Nismo è pensata per l’Europa e l’America, l’idea è rendere pepati i modelli esistenti come la Ford fa con la Fiesta ST o la VW con la Golf GTI.
Ma non è solo estetica, il kit aerodinamico è funzionale riducendo la deportanza e aumentando il carico, ha cerchi da 18”, volante di pelle sintetica con una fascetta rossa sulla corona per capire quando è in senso neutrale, starter rosso, quadranti con cifre nere su sfondo rosso.

FORD FIESTA ST


La nuova Ford Fiesta ST è più veloce e potente, le rivali della Hot-Hatch di casa Ford sono la Seat Ibiza Cupra e la Peugeot 208 GTI.
Ha una nuova griglia nera, uno spoiler posteriore e cerchi da 17”, monta un 1.6 lt Turbo da ben 180 Cv e sprigiona una coppia di 240 Nm per arrivare a 218 Km/h, i reparti ST e RS pompano le auto Ford, e la Fiesta dimostra d’essere semplice da guidare fuori e dentro la città.
Con le sospensioni ribassate e rigide quando si passa sulle giunture autostradali, sembra d’avere una gomma a terra, la versione standard dava l’impressione di poter gestire più potenza ed ora che ha 180 Cv a disposizione sembra non risentirne, il motore d’alluminio ha iniezione diretta e turbo a bassa inerzia per ridurre il lag.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...