BENTLEY CONTINENTAL GT3-R - VIDEO PRESENTAZIONE A GOODWOOD


Ecco la presentazione della Ruote Bollenti  Bentley Continental GT3-R al Goodwood Festival of Speed.
Nel video potete ammirare la Bentley più potente di sempre di cui vi parlammo qualche tempo fa, ecco alcune informazioni sull’inglese
S’ispira alla Continental GT3, la GT più prestazionale della casa, due posti secchi e un motore V8 biturbo da 4.0 lt che eroga 580 Cv e 700 Nm di coppia, l’auto da cui si ispira ha vinto la seconda prova al campionato FIA Blacpain Endurance  Series.
Rappresenta  un'interpretazione unica ed esclusiva  del lusso ad alte prestazioni e l’esclusività è garantita dal fatto che verrà prodotta in soli 300 esemplari.
Le 300 Continental GT3-R verranno prodotte interamente a mano nello stabilimento di Crewe e terminate dal reparto sportivo della Bentley, gl’ingegneri hanno messo mano al V8 4.0 lt per tirare fuori altra potenza e arrivare a 580 CV a 6000 giri/min, grazie alla dieta che le ha permesso di perdere altri 100 Kg è la Bentley più veloce e scattante di sempre con un’accelerazione da 0 a 100 Km/h in appena 3,8 secondi, prestazioni ottenute grazie anche alla trazione integrale Bentley che ora integra, per la prima volta, un ripartitore di coppia o Torque Vectoring su ogni assale, grazie al controllo della stabilità ESC (Electronic Stability Control) e ad un assetto da vera GT, la GT3-R è la Bentley più dinamica e reattiva della storia.

UNA FERRARI 375 PLUS BATTUTA PER 13 MILIONI DI EURO A GOODWOOD


Al GFS non si ammirano soltanto delle Ruote Bollenti sportive, rare o particolari (LaFerrari verde di Jay Kay ne è un esempio), ma è un evento a 360 gradi, si effettuano anche aste per auto d’epoca e in questo ambito proprio la Bonhams ha organizzato un'asta di auto storiche ed accessori d'altissimo livello.
Durante questa asta è stata venduta una Ferrari 375 Plus del 1954 a oltre 13.457.000 €, il prezzo più alto mai pagato per una Ferrari da corsa ad un'asta pubblica.
La Ferrari 375 Plus battuta all'asta a Goodwood è stata sviluppata come diretta evoluzione della Ferrari 375 MM e venne allestita dopo il successo, nel 1953, al Campionato Mondiale Marche.
Il motore è un 5.0 litri a 12 cilindri, un’evoluzione del precedente 4.5 litri e grazie al peso contenuto sotto la tonnellata, la vettura sviluppa 330 Cv a 6.000 giri al minuto, la trazione è posteriore e grazie al cambio quattro marce ed al telaio tubolare la Ferrari 375 Plus ha dimostrato di avere delle doti di guidabilità eccezionali, che le permisero di portare l'argentino Froilan Gonzalez a conquistare il Gran Premio di Silverstone del 1954.

JAY KAY A GOODWOOD CON LA SUA LAFERRARI VERDE


Al Goodwood Festival of Speed si sono viste molte Ruote Bollenti da sogno, leggendarie e rare, assieme alla McLaren 650S GT3, alla Bentley GT3-R fa capolino un personaggio unico e molto strano, ma che ama le auto… Jay Kay, fondatore e frontman dei Jamiroquai, è riuscito però a emergere nel grande circo di Goodwood facendo impazzire i presenti con il suo nuovo acquisto, come saprete è un collezionista di Ferrari e l’ultima bambina entrata nella sua famiglia è LaFerrari ma con carrozzeria di un brillante verde pastello che qualcuno ha paragonato alla pelle della più famosa rana televisiva, Kermit del Muppet Show.
Nel video e nelle foto scattate a Goodwood si può notare la spettacolare originalità de LaFerrari verde del cantante inglese, realizzata a Maranello nello speciale colore su richiesta e con finiture interne nere e verdi. Pensate che la stessa tinta verde Kay l’aveva scelta per le finiture interne della sua Ferrari Enzo.

MCLAREN MSO 650S-PRESENTATA AL GOODWOOD FESTIVAL OF SPEED


Al Goodwood Festival of  Speed oltre alla Jaguar con la sua F-Type Project 7 anche la McLaren vuole far la voce grossa e si presenta con una Ruote Bollenti basata sulla 650S e realizzata dalla sezione MSO, ovvero il reparto interno che si occupa di modelli speciali e dalle caratteristiche esclusive.
Si chiama McLaren MSO 650S e verrà realizzata in 50 esemplari, declinati nelle varianti coupé o Spider.
Le vernici disponibili per queste Special Edition sono l’arancio Papaya Spark,il nero Agrigan Black e l’argento Sarigan Quartz, la MSO 650S si riconosce per gli elementi di fibra di carbonio ad effetto satinato, per i sideblade in tinta con la carrozzeria e per il nuovo paraurti posteriore in tre elementi, con quello centrale anch’esso in carbonio.
I cerchi in lega Palladium a 10 razze sono più leggeri di 4 Kg rispetto ai cerchi della Mclaren standard, l’abitacolo si caratterizza invece per i rivestimenti in pelle nera ed Alcantara, alcune parti anche a contrasto come il tunnel centrale è in fibra di carbonio ad effetto satinato, mentre le bocchette dell’aria ed i bottoni della trasmissione sono lucidati.

JAGUAR F-TYPE PROJECT 7- PRESENTAZIONE UFFICIALE A GOODWOOD


Ricordate la Concept Jaguar, la Jaguar Project 7? Ora sarà realtà… infatti  la F-Type Project 7 verrà prodotta e farà il suo debutto al Goodwood Festival of Speed 2014, al via da domani in Inghilterra.
La Concept presentata nell’estate 2013 verrà prodotta in soli 250 esemplari, una serie limitata, serve per festeggiare i 60 anni della D-Type ed il nome Project 7 è stato coniato per rendere omaggio ai sette successi della casa britannica a Le Mans.
Il cuore che muove questa Ruote Bollenti è un V8 5.0 litri sovralimentato che eroga ben 575 Cv  di potenza, 25 Cv in più rispetto alla F-Type R Coupé, e 680 Nm di coppia massima, abbinato al cambio Quickshift ad otto rapporti.
La Jaguar F-Type Project 7 è anche più leggera, infatti pesa 80 Kg meno della F-Type V8 S Convertible, per raggiungere i 100 Km/h impiega ben 3,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 300 Km/h, limitata elettronicamente, inoltre, dispone del sistema di scarico Active Sports Exhaust per regalarvi una colonna sonora baritonale ed epica.

HONDA CIVIC TYPE R CONCEPT


La leggendaria serie Type R, che ha sfornato Ruote Bollenti incredibili, ritorna con la Honda Civic Type R Concept.
Il video che vedete è un teaser di come potrebbe essere la baby belva, come le altre case automobilistiche l’Honda spinge su una pubblicità molto accattivante per attirare compratori e sfrutta ogni media.
L’estetica effettiva e altri dati tecnici non sono stati resi noti ancora, negl’ultimi mesi la casa giapponese aveva dichiarato che la loro Ruote Bollenti di punta avrebbe avuto un design accattivante, Olivia Dunn direttrice del marketing per Honda UK dichiara:” La nuova Civic Type R si preannuncia come la più estrema mai realizzata, visto che è nata direttamente dalle corse per spingersi oltre i normali confini. Proprio per questo anche la campagna pubblicitaria racchiude tale spirito, con l’aspettativa di far provare una sensazione di energia e adrenalina a chi la guarda“.

NISSAN CONNECT NISMO PLUS, LA TELEMETRIA DEI PRO ARRIVA A CASA



Durante l’evento storico della 24 Ore del Nurburgring, la casa nipponica Nissan ha annunciato che stanno cercando di portare la tecnologia utilizzata sulle loro Ruote Bollenti da pista, sulle vetture stradali, il nome di questa operazione è  NissanConnect Nismo Plus.
NissanConnect Nismo Plus rende, infatti, accessibile a tutti la telemetria utilizzata dai professionisti della pista.
Questo upgrade è disponibile, per ora, di serie sulla nuova estrema Nissan GT-R Nismo e permetterà ai fortunati proprietari di registrare i dati delle loro performance in pista e di rivedersi da ogni angolazione sulla PS4 tramite il videogame Gran Turismo ® 6.
Il sistema registra gli input del guidatore e li combina con i dati sulla velocità,  i tempi sul giro e la posizione dell’auto registrata dal GPS per realizzare una ricostruzione digitale del giro realizzato in pista con la GT-R Nismo.
I clienti potranno, poi, gareggiare contro questa registrazione digitale per perfezionare le linee e i punti di frenata, prima di tornare al circuito così da correggere eventuali punti di corda non presi o errori in staccata, questa è una tecnologia senza precedenti, che aiuterà ad analizzare e migliorare le prestazioni del mondo reale restando comodamente seduti sul divano di casa.

ELEMENTAL RP1


Il Costruttore britannico Elemental Motor Company Limited, ha rilasciato oggi ulteriori dettagli della loro nuova Ruote Bollenti, la Rp1.
La Rp1 è una cosiddetta “Street-Legal”, con tetto aperto a motore centrale, ideato, progettato e costruito da un team con esperienza decennale nel settore della Formula Uno e delle Supercar e ora porta il concetto di macchina da pista “Street-Legal” direttamente nel 21 ° secolo.
La Rp1 sarà presentata al pubblico per la prima volta durante il  Goodwood Festival of Speed 2014.
La struttura centrale di questa Ruote Bollenti è di carbonio e sostiene una carrozzeria dal moderno design automobilistico, offre un’alta  rigidità torsionale e dispone di una posizione di guida i stile Formula Uno "foot-up".
Il design consente di ottenere ottimi risultati aerodinamici oltre ad una distribuzione dei pesi di 46:54 e un baricentro molto basso.
La vasca di carbonio, sviluppata con gli aiuti statali del UK Governments’Technology Strategy Board (TSB), dispone di una struttura innovativa modulare, con un pavimento a sandwich composito di alluminio, paratie e fianchi sono in fibra di carbonio, come anche la spina centrale e la plancia, l'uso dell’alluminio nei pannelli piatti e della fibra di carbonio nei pannelli stampati crea una struttura leggera e ad alta resistenza, fondamentale per l'auto.
La paratia anteriore porta i punti di fissaggio per il front sub-frame, lo sterzo e le sospensioni, mentre la paratia posteriore è la struttura di montaggio per i sub-frame posteriori.

RENAULT SPORT TROPHY CONCEPT



I segni particolari di questa Concept dalle Ruote Bollenti sono un design unico e  mozzafiato, assicura la Renault, di cosa stiamo parlando? Della ShowCar Renault Sport Trophy che il 27 agosto 2014 sarà presentata al Salone di Mosca.
I dati tecnici dichiarati sono pochi, la monoscocca realizzata dall'italiana Dallara sarà in carbonio e sotto il cofano ci sarà un motore Nismo da oltre 500 Cv nato dalla partnership della casa d’oltralpe Renault e la nipponica Nissan.
La Renault ha anche reso noto che Sport Trophy monterà il cambio sequenziale a sette marce fornito da Sadev e specifici pneumatici Michelin.

SSC TUATARA-FINALMENTE PARTE LA PRODUZIONE



L'America parte alla conquista del record mondiale, prima attacca con la Hennessey Venom e ora con un'altra Ruote Bollenti ammazza Bugatti Veyron, la SSC Tuatara, potrebbe ora finalmente vedere la luce come modello definitivo, dopo 3 anni dalla sua presentazione la sua produzione partirà ad agosto in un nuovo enorme stabilimento da oltre 3.700 metri quadri di superficie.
Secondo alcune indiscrezioni il ritardo nella produzione è dovuta a problemi nei finanziamenti, tanto che le ultime indiscrezioni sostengono che dalla fabbrica usciranno solamente 12 Tuatara nel primo anno di produzione, poi la SSC spera di arrivare a 30/40 auto all’anno.
Il propulsore che muoverà la SSC Tuatara sarà un motore V8 biturbo da 1.350 Cv e oltre 1.730 Nm, che dovrebbe permettere alla Hypercar a stelle e strisce di toccare i 322 km/h (200 mph) in appena 16 secondi, pensate che la Ferrari LaFerrari compie lo 0-300 in 15 secondi e la McLaren P1 in meno di 17 secondi.

ASTON MARTIN DB9, RINASCERA' NEL 2016


Se siete dei malinconici e vi manca l’Aston Martin DB9, niente paura, ritornerà nel 2016 per far rinascere la casa inglese, un po’ come l’F-Type ha fatto per la Jaguar.
Con innovazioni tecnologiche e scelte estetiche la DB9 inizierà a “parlare” tedesco perché la futura Ruote Bollenti avrà un propulsore costruito appositamente da AMG, dando inizio alla collaborazione stipulata tra i due marchi.
Successivamente arriverà anche la nuova generazione della Vantage, sia in versione V8 che V12, a cui seguirà la Vanquish.
Il fatto di rinnovare la gamma fa parte di una scelta degli investimenti mirati a far risalire le vendite e la passione per un marchio sinonimo, come la Maserati per l’Italia, di eleganza Inglese, l’unica Ruote Bollenti che sparirà sarà probabilmente la Rapide, l’obiettivo dell’Aston Martin è di creare una gamma come la Ferrari per essere competitiva in ogni settore.

PAGANI ZONDA 760 LM, PRESENTAZIONE UFFICIALE


Fino ad una settimana fa il panorama mondiale delle Hypercar pensava che la Pagani Zonda con la sua ultima variante, la Revolucion, avesse raggiunto lo stadio finale, ma… si c’è un ma, il genio di Horacio Pagani ha tirato fuori un’altra Ruote Bollenti della serie 760, ed ecco la Zonda 760 LM.
È stata presentata a pochi fortunati e il video che vedete è il video della presentazione, dopo la Zonda 760 RS, 760 LH (Louis Hamilton), 760 Fantasma (di cui vi abbiamo parlato qualche mese fa) ora la Zonda 760 LM fa la sua entrata in scena, forse la sigla LM starà per LeMans, non si sa. Ogni Pagani Zonda è considerata unica perché ad ogni step si evolve e gli ingegneri della casa italiana hanno completamente ridisegnato l’anteriore e montato anche un nuovo alettone posteriore per renderla unica, persino i fari sono diversi.

LANCIA DELTA INTEGRALE CONCEPT


Siete dei nostalgici degli anni 80’-90’, la vostra testa vola a quella Ruote Bollenti che ha stupito il mondo con la sua linea, potenza e fame di vittoria che si chiama Lancia Delta Integrale? Sarete contenti di sapere che ora grazie ad un giovane Emiliano ritorna (forse), La Lancia Delta Concept di Angelo Granata attende solo di arrivare in piccola serie.
Il concept disegnato e presentato dal giovane designer italiano ha fatto manbassa di Like su Facebook e ora attende solo che il progetto passi dal computer alla realtà.
Sognare non fa male a nessuno quindi partiamo con il cuore pulsante di questa Ruote Bollenti, “Sarebbe perfetto il 1.750 della 4C, in versione da circa 250 CV , vorrei che l’auto fosse facilmente traducibile in serie” queste le parole di Angelo riguardo al suo sogno, magari venisse costruita con le stesse modalità seguite per realizzare il remake della Lancia Stratos, ricordate? meccanica collaudata, estetica d’impatto e quel profumo di one-off che tutti gli appassionati vogliono respirare.
La Deltona è resa ancor più aggressiva grazie alla linea accorciata e abbassata, elemento che a suo dire la rendeva prima somigliante ad una coupé, ora bisogna trovare un investitore che come per la Pininfarina New Stratos sia disposto a costruirla per se o in pochi esemplari, magari con la livrea Martini, che rappresenta un vero e proprio colpo basso.

MOTOR SHOW DI BOLOGNA 2014, SARA' "IL" MOTOR SHOW!?


Quest’oggi è stato presentato il nuovo logo dell’evento motoristico italiano più famoso, il Motor Show di Bologna 2014, e spicca un “IL” grande come le intenzioni degli organizzatori.
Non è una scelta grafica, ma una decisione strategica, questo Motor Show si deve distinguere dalla concorrenza, vedi Motor Show di Milano che si terrà a metà dicembre dopo quello bolognese.
L’evento che ha visto protagonisti negli anni molte Ruote Bollenti è in programma dal 6 al 14 Dicembre.
E' una situazione complicata, molto, soprattutto perché l'edizione 2013 del Motor Show di Bologna era stata cancellata per la scarsa adesione dei costruttori, ed anche quest'anno potrebbero esserci diverse assenze.
Duccio Campagnoli, il presidente di BolognaFiere  dichiara: "Ci sarà qualche casa automobilistica colorata di rosso" non una parola di più.

MERCEDES SL 63AMG E SL 65AMG 2LOOK EDITION


Con la 2LOOK Edition le  Mercedes SL 63AMG e SL 65AMG hanno un look più sportivo e da Ruote Bollenti molto cattive.
La combinazione esclusiva di interni ed esterni rendono queste due roadster alte prestazioni della coppia Mercedes-AMG ancora più attraenti, il 5.5 lt biturbo V8  AMG della SL 63AMG vanta una potenza di 585 Cv (430kW) e offre una coppia di 900 Nm.
I nuovi modelli AMG saranno nei concessionari a partire da metà giugno.
Le 2LOOK Edition eccitano con questi contrasti emozionanti e si distinguono per esclusività dei dettagli come l'hard-top ripiegabile, gli alloggiamenti degli specchietti retrovisori, le alette sul cofano motore, le cornici delle luci diurne a LED, lo spoiler sulla coda e il diffusore nella parte posteriore sono tutti dettagli in nero lucido.
Gli inserti dello scarico sportivo AMG hanno una finitura cromata nera, mentre la griglia del radiatore e la scritta AMG hanno un effetto cromato, ulteriori punti di forza delle 2LOOK Edition sono i cerchi di grandi dimensioni, 19 pollici o 20 pollici, AMG a 10 razze forgiati, verniciati in nero opaco e le pinze dei freni verniciate di rosso.

BENTLEY CONTINENTAL GT3-R - IL LUSSO AD ALTE PRESTAZIONI

Se siete alla ricerca di una Ruote Bollenti ad alte prestazioni ma anche elegante e lussuosa, la Bentley vi accontenterà subito, ecco a voi la Bentley Continental GT3-R.
S’ispira alla Continental GT3, la GT più prestazionale della casa, due posti secchi e un motore V8 biturbo da 4.0 lt che eroga 580 Cv e 700 Nm di coppia, l’auto da cui si ispira ha vinto la seconda prova al campionato FIA Blacpain Endurance  Series.
Rappresenta  un'interpretazione unica ed esclusiva  del lusso ad alte prestazioni e l’esclusività è garantita dal fatto che verrà prodotta in soli 300 esemplari.
Le 300 Continental GT3-R verranno prodotte interamente a mano nello stabilimento di Crewe e terminate dal reparto sportivo della Bentley, gl’ingegneri hanno messo mano al V8 4.0 lt per tirare fuori altra potenza e arrivare a 580 CV a 6000 giri/min, grazie alla dieta che le ha permesso di perdere altri 100 Kg è la Bentley più veloce e scattante di sempre con un’accelerazione da 0 a 100 Km/h in appena 3,8 secondi, prestazioni ottenute grazie anche alla trazione integrale Bentley che ora integra, per la prima volta, un ripartitore di coppia o Torque Vectoring su ogni assale, grazie al controllo della stabilità ESC (Electronic Stability Control) e ad un assetto da vera GT, la GT3-R è la Bentley più dinamica e reattiva della storia.

RENAULT MEGANE RS 275TROPHY R- RECORD AL NURBURGRING (VIDEO)


La Renault Sport aveva promesso che avrebbe fatto nuovamente il record al circuito del Nordschleife del Nürburgring per le auto a trazione anteriore, e con la Mégane RS 275TrophyR ha aggiunto un terzo successo all’impressionante lista di successi.
L'impresa è stata compiuta da una nuova Ruote Bollenti in edizione limitata come detto, intrisa di una filosofia radicale, la Renault Mégane RS 275 TrophyR.
7m54.36s, questo è il nuovo record della pista fissato dalla Mégane RS 275 TrophyR nella categoria dei veicoli di produzione a due ruote motrici anteriori.
Il numero di posti della Mégane RS 275 TrophyR è limitato a solamente due.
Il numero di esemplari di questa (ultra) Limited Edition è di 250 esemplari, che sarà in vendita in circa 15 paesi.
 A seconda del mercato, una versione 'record' specifica del modello sarà disponibile a partire dall'inizio degli ordini, ordini che per la Mégane RS 275 TrophyR apriranno presto in Francia.
Avendo fatto il record con la Mégane R26 R nel 2008 e con la Mégane RS Trophy nel 2011, gli ingegneri del reparto corse Renault non erano contenti di riposare sugli allori e hanno voluto confermare la supremazia francese e così con un tempo sul giro di 7m54.36s, la Renault Mégane RS 275 TrophyR ha inciso il suo nome nei libri di storia del Nürburgring fin dalla sua prima uscita ufficiale.
Questa Mégane RS 275 TrophyR è una derivata a due posti della più recente Mégane RS 275Trophy.

FERRARI F12 TRS, UNA ONE-OFF INEDITA- PRIME FOTO


In un mondo dove la Lamborghini sforna one-off a raffica, anche il Cavallino Rampante vuole dire la sua e lo fa con la  Ferrari F12 TRS, l’ultima creazione del reparto Special Projects di Ferrari .
Questa nuova Ferrari F12 TRS ha un look aggressivo che richiama molto la F12 Berlinetta  e nelle gobbe aerodinamiche assomiglia alla Porsche 918 Spyder, nelle immagini che potete visionare vedrete il suo look estremo .
La Ruote Bollenti in questione è l’ultimo dei progetti realizzati dal reparto Special Projects della Casa di Maranello e secondo le indiscrezioni dovrebbe avere un costo di ben 3,1 milioni di Euro.
Dalle foto che vedete la F12 TRS presenta una carrozzeria a tetto scoperto, con un frontale molto simile alla concept car Giugiaro Brivido presentata l'anno scorso e un posteriore che richiama Ferrari F12 Berlinetta per quanto riguarda fari, diffusore e fendinebbia centrale.

MERCEDES AMG GT-IL VIDEO DEL NUOVO V8

video

Mercedes presenta il suo ultimo cuore ad 8 cilindri griffato AMG.
Finirà sulla nuova sportiva dalle Ruote Bollenti top di gamma del costruttore della Stella, la Mercedes AMG GT .
Il video che vedete è dedicato al propulsore della nuova AMG GT, ormai prossima alla presentazione ufficiale, è un V8 4.0 litri biturbo che eroga ben 510 Cv di potenza massima a 6,250 giri/min ed una coppia di 650 Nm erogati fra 1,750 e 4.750 giri/min.
Conosciuto all’interno dell’azienda con il nome di “M178”, il propulsore della Mercedes AMG GT vanta un peso a secco di 209 kg.
Il peso ottenuto è merito, fra le altre tecnologie, dei pistoni forgiati alleggeriti, che godono dei benefici della tecnologia “Nanoslide” per ridurre gli attriti e migliorare l’efficienza è una tecnica di rivestimento ad arco elettrico (LDS) in cui fili di ferro e carbonio vengono letteralmente spruzzati sulla parete dei cilindri del basamento tramite un flusso di gas a pressione, lo strato di “ferro nanocristallino” consente di creare una superficie liscia con una porosità ridotta al minimo, a tutto vantaggio della riduzione degli sfregamenti e dell’usura dei pistoni a contatto con le pareti dei cilindri.

PAGANI HUAYRA "NURBURGRING EDITION"


La casa delle Ruote Bollenti di San Cesario sul Panaro , la Pagani, ha intenzione di creare una versione radicale della sua punta di diamante, la Pagani Huayra Nürburgring Edition, questo secondo il sito Teamspeed che ha intervistato il test driver della Casa, Davide Testi.
Per ora non si sa molto sul design e sui dati tecnici di questa Edizione Limitata del Dio delle Hypercar, quindi dovremo aspettare per sapere se si tratterà di una versione dedicata alla pista o di un modello omologato anche per l’uso stradale, la serie dovrebbe essere limitata intorno ai 15-25 esemplari.
Oltre alla Nürburgring Edition, anche la Pagani Huayra Roadster sarebbe stata confermata secondo il Collaudatore, nonostante i ritardi, la versione scoperta della Hypercar emiliana dovrebbe essere prodotta in soli 110 esemplari.

PORSCHE 911 CARRERA S "MARTINI RACING" EDITION


In occasione dell’edizione 2014 della 24 Ore di Le Mans, Porsche Exclusive propone una Ruote Bollenti unica e fantastica, la 911 Carrera S in versione “Martini Racing Edition”.
Per celebrare il ritorno di Porsche alle gare di durata, la 911 prodotta in edizione limitata risplende nel tradizionale Martini Racing Design delle vetture da corsa Porsche del 1970.
In questa veste, la 911 Carrera S rende omaggio ai successi delle leggendarie vetture da corsa Porsche protagoniste a Le Mans come la 917 o la 935 “Moby Dick”, l’edizione speciale, prodotta in edizione limitata a 80 esemplari (solo 3 in Italia), verrà offerta in esclusiva nei mercati di Europa, Cina, Giappone e America Latina.
La 911 Carrera S “Martini Racing Edition” è disponibile nei due colori di serie bianco e nero. Il cofano del vano bagagli, l’elemento del tetto, lo spoiler posteriore e i fianchi della vettura presentano la tipica livrea “Martini Racing Design” nei caratteristici colori Martini blu e rosso. Lo speciale rivestimento sul paraurti anteriore dell’Aerokit Cup è provvisto di uno speciale spoilerino, che conferisce alla vettura un look ancora più incisivo, è incluso nell’Aerokit Cup.

ARRINERA HUSSARYA, AL VIA LA PRODUZIONE NEL 2015


A poco più di due mesi dalla rivelazione della versione definitiva della Ruote Bollenti Arrinera Hussarya, la marca polacca ha fornito ulteriori dettagli sulla nuova supercar, questa volta legati alla vendita.
Prima di iniziare la produzione della vettura di serie, verrà realizzata una versione a tiratura limitata, denominata Arrinera Hussarya 33, come è intuibile dal nome saranno solamente 33 gli esemplari prodotti ed avrà un costo base di 200.000 €, cioè con un sovrapprezzo di 40.000 € rispetto al modello di serie.
L’inizio della produzione di questa edizione speciale è previsto per la seconda parte del 2015, quando verranno conclusi tutti i test, Arrinera Automotive dichiara infatti che attualmente il brand polacco sta lavorando “sui dettagli finali della carrozzeria e dell’abitacolo" ed i test definitivi si terranno il prossimo ottobre in pista nel Regno Unito ed in Polonia.

LOTUS EXIGE S LF1


Questa estate 81 Lotus Exige S riceveranno una livrea ispirata Lotus F1 Team e rivestimenti interni per commemorare il numero di vittorie detenute dal marchio Lotus.
L’obiettivo di queste Ruote Bollenti è di regalare emozioni usando l’esperienza in F1 sulle auto stradali, il 3.5lt V6 sovralimentato acclamato dalla critica è ben noto per le sue prestazioni dinamiche, la vernice nera e oro, con accenni di rosso è sorprendente e bellissima, le ruote sono da 17" all’anteriore e da 18" al posteriore e sono in lega cast, la Exige LF1 non lascia dubbi sulla sua eredità o addirittura alla sua intenzione.
La Exige LF1 è una vettura che chiede di essere guidata, all'interno l'oro e il nero la fanno da padrone, l'ambiente guidatore e passeggero evoca lo spirito di competizione, dettagli sportivi ispirati alla Formula 1.
L’esclusività e le prestazioni sono al centro della Lotus Exige LF1, ogni auto sarà individualmente numerata con la propria piastra in fibra di carbonio e equipaggiata con alcuni extra, come il pacco gara con il sistema di Performance Management dinamica, freni performanti e pneumatici Pirelli P-Zero Trofeo  ad alte prestazioni.
Per i conducenti che vogliono rendere la  loro Exige LF1 più comoda c’è il Convenience Pack, sedili riscaldati e sensori di parcheggio posteriori.
Progettata con i fan Lotus bene in mente, la Lotus Exige LF1 porta alla vita il nero iconico e la livrea oro degli anni 1970 e 1980, una miscela di tradizione e modernità, la Exige LF1 paga
omaggio al grande Lotus Formula 1 del passato.

IED TORINO-20 ANNI DI TRASPORTATION DESIGN AL MAUTO


Un evento sulle Ruote Bollenti del futuro organizzato dallo IED, Istituto Europeo di Design, di Torino prenderà vita il 19 Giugno 2014 al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino “Avv. Giovanni Agnelli”, lo IED si festeggia offrendo alla Città e al mondo dell’automotive  un’occasione di riflessione e confronto sul rapporto fra car design e mobilità del futuro, sono ben 20 anni che l’Istituto ha avviato il corso in Trasportation Design.
All’evento prenderanno parte anche Flavio Manzoni, Direttore Stile Ferrari S.p.A. e Thomas Bürkle, Chief Designer Hyundai Motor Europe Technical Centre.
Sono oltre 600 gli studenti provenienti da tutto il mondo che di diplomano nelle discipline del transportation, la scuola offre anche partnership con i centri stile delle aziende più quotate al mondo, solo per citarne alcune: Ferrari, Hyundai, McLaren, Aston Martin, BMW, Fiat, Lancia, Maserati e Alfa Romeo, gli altri numeri parlano chiaro, sono 50 i modelli in scala 1:4 realizzati, 10 show car presentate in anteprima mondiale al Salone Internazionale di Ginevra.
Alle  ore 15.00 si aprirà il convegno dal titolo #CarDesignSmart Verso nuovi modelli di  mobilità, IED intravede nel design nuovi scenari, nuovi modi di pensare il fare, da qui la  necessità di aprire un dialogo accogliendo i linguaggi del car design tramandati nel tempo ma anche quelli attuali di una cultura piú on demand, prenderanno parte al convegno oltre a Flavio Manzoni e Thomas Bürkle anche Davide Gomba, Cofondatore Officine Arduino, Claudio Lubatti, Assessore Viabilità e Trasporti Città di Torino e Riccardo Balbo, Direttore IED Torino, il moderatore del convegno sarà Carlo Cavicchi, figura da sempre legata al mensile Quattroruote.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...