NUOVA BUGATTI CHIRON, LA POTENZA EXTRA DALL'ELETTRICO?

Oramai sono quasi 10 anni che la Bugatti presentò la Veyron e con la sua Ruote Bollenti ha sbaragliato ogni record dando inizio alla gara per la supremazia stradale.
Ma ora la Veyron ha bisogno di andare in pensione, per questo gli ingegneri sono già da tempo al lavoro sulla sua erede, che avrà il compito di surclassare una delle hypercar più famose e riconosciute della storia automobilistica mondiale, se stessa.
Quasi sicuramente il propulsore rimarrà il gigantesco W16 quadriturbo di 8.0 litri, anche se i 1.200 Cv di potenza raggiunti dalla Grand Sport Vitesse saranno solo un ricordo, il motivo è perché per la Bugatti Chiron si parla di una potenza prossima ai 1500 Cv, mentre la coppia massima rimarrà di 1500 Nm.
La cavalleria della Bugatti Chiron sarà ottenuta grazie all’utilizzo di almeno due turbo elettrici, che riusciranno a fornire la potenza aggiuntiva, abbinato ad un cambio a doppia frizione rivisto e migliorano, sarà in grado di portare la Bugatti fino ad una velocità massima di 463 Km/h, se pensate che la versione Super Sport tocca i 431 Km/h la velocità della nuova Ruote Bollenti è folle.
Per quanto riguarda le prestazioni della Chiron possiamo dirvi che lo scatto sullo 0/100 Km/h avverrà in meno di 2,5 secondi, mentre la frenata sarà affida ad un evoluto impianto carboceramico.
Altre info che sono state rese note saranno i deflettori d’aria attivi ed un massiccio spoiler posteriore.

MERCEDES S63 AMG by MANSORY

Il Tuner Mansory presenta i tuoi kit per la super Ruote Bollenti della Mercedes-Benz, la S63 AMG con modifiche estetiche esterne e nell'abitacolo e un kit meccanico che ne incrementa la potenza.
Le modifiche alla carrozzeria non sono cosi evidenti come si pensi, la parte frontale è priva della stella emblema del marchio e il paraurti anteriore sfoggia linee nuove ed è interamente in fibra di carbonio.
Il laterale della Mercedes-Benz S63 AMG by Mansory è invece caratterizzato da minigonne laterali pronunciate e da un'apertura per l'aria nella parte anteriore vicino al passaruota, nella parte posteriore è stata dotata di un diffusore anch'esso in carbonio con due terminali di scarico sportivi integrati nel paraurti e da uno spoiler che sporge dalla parte terminale del portellone del portabagagli.
L'abitacolo della Mercedes S63 AMG non è cambiato molto dalla versione AMG, la Mansory ha preferito rimanere abbastanza fedele alla versione originali, un mix di lusso e sportività, i sedili sono stati tappezzati in pelle perforata bianca a contrasto con il nero della plancia e dei pannelli delle portiere, così come del tetto.

NUOVA AUDI RS3 SPORTBACK 2015

In mattinata Audi ha confermato ciò che aveva anticipato mesi fa, la nuova Ruote Bollenti RS3 Sportback si farà e il motore sarà lo stesso 2.5 litri ma con 367 Cv.
Tra l'altro i 5,8 secondi nella ripresa da 80 a 120 km/h stanno a significare una grande flessibilità del motore che mette a disposizione tutta la sua coppia già a partire dai 1.650 giri.
Non dimentichiamo i tratti tipici dei modelli RS come i due tubi di scarico ovali e cerchi in lega da 19 pollici.
Negli interni troviamo sedili sportivi in pelle Nappa, un volante piatto nella parte inferiore e cuciture a contrasto, pedaliera in acciaio inox e inserti in fibra di carbonio.
Come detto a muovere la nuova Audi RS3 Sportback c’è il solito motore cinque cilindri 2.5 litri Turbo da 367 Cv e 465 Nm di coppia massima abbinato ad una trasmissione S-Tronic a sette rapporti con trazione integrale Quattro, con questa configurazione la RS3 impiega solo 4.3 secondi per lo scatto sullo 0-100 Km/h, mentre la velocità massima è autolimitata elettronicamente a 250 Km/h (è possibile sboccarla su richiesta e portarla ad un massimo di 280 Km/h).

PORSCHE BOXSTER GT4, NUOVE FOTO SPIA

La Porsche Boxster GTS è la Ruote Bollenti più performante della gamma della roadster della Cavallina di Stoccarda, ma non sarà così ancora per molto.
Il motivo è semplice, sta per arrivare la Boxster GT4 il prossimo anno, versione pistaiola ma utilizzabile su strada.
Dopo numerosi avvistamenti della Porsche Cayman GT4 queste foto spia mostrano per la prima volta quella che dovrebbe essere un prototipo della futura Porsche Boxster GT4.
Questo principalmente per via di un'estetica che si ispira chiaramente ai prototipi già avvistati delle Porsche Cayman GT4, con la sportiva che pur proponendo camuffature limitate non rivela del tutto il proprio aspetto.
Alcuni particolari sembrano derivati dalle Porsche 911 GT3, con Porsche che potrebbe avere in mente una nuova serie di supersportive pensate per l'utilizzo in pista e dedicate a quei clienti che necessitano di una variante più compatta ed economica della sportiva.

NUOVA MERCEDES GLE COUPE', LA BMW X6 TREMA

La Mercedes GLE Coupé è il nuovo SUV dalle Ruote Bollenti che sfiderà il peso massimo della BMW, la BMW X6 e ad inaugurare l'inedito sistema di naming che vedrà presto sparire la denominazione ML in favore della Mercedes GLE, come successo con la GLA.
L’aria sportiva e la linea che va scendendo fino alla coda sono gli elementi caratterizzanti della Mercedes GLE Coupé, prima vettura di Stoccarda a inserire nella propria gamma un modello AMG Sport, quella GLE 450 AMG che si posiziona a metà strada fra le potentissime AMG e le versioni "normali".
Le motorizzazioni al debutto (al Salone di Detroit dal 17 al 25 gennaio 2015) della GLE Coupé sono sia a benzina che diesel, con potenze comprese fra i 258 e i 367 Cv e in abbinamento alla trazione integrale 4MATIC e al cambio automatico 9G-TRONIC.
Lo stile della Mercedes GLE Coupé mescola nel più puro spirito della Stella alcuni elementi presi dalla recente produzione della Casa tedesca, con un frontale simile a quello della GLA,  fari full LED tridimensionali, linea di cintura alta, ruote fino a 22 pollici di diametro e un acceno di coda che ricorda da vicino il posteriore di Classe E Coupé e Classe S Coupé, inclusa la striscia cromata sul portellone.
Grossi scivoli cromati proteggono invece la parte bassa della GLE Coupé sia davanti che dietro, elementi che ricordano anche visivamente la natura avventurosa e sportiva della nuova nata Mercedes.

PARCO VALENTINO 2015, LA GOODWOOD ITALIANA

Torino dal 1935 al 1955 ha fatto da sfondo alla Formula 1 ( una volta si chiamava Formula A), sulle sue strade si sono sfidati Ascari, Nuvolari, Farina e Varzi con le varie Ferrari, Maserati e Alfa Romeo nel Gran Premio del Valentino, una delle città del Belpaese dove le Ruote Bollenti e la sua storia sono di casa e che, dal prossimo anno, tornerà a far parlare di se grazie a un evento senza precedenti.
Non sarà una gara, ne un salone statico, e neanche un raduno ma dall'11 al 14 giugno 2015 tornerà Parco Valentino e sarà “un'omaggio alla storia di una grande competizione, con un occhio proiettato al futuro dell'auto”, queste le parole di Andrea Levy, presidente del comitato organizzatore per descrivere l’evento nella capitale dell’auto.
Come  a Goodwood sono riusciti a ricreare quell'entusiasmo che, negli anni d'oro, ha reso possibile ideare e creare molte delle automobili che ancora oggi rappresentano delle vere e proprie icone a quattro ruote, anche a Torino, Capitale dello sport per il 2015, il Parco Valentino ambisce quindi a creare un evento a 360 gradi sulla cultura motoristica italiana di ieri e di oggi, ma anche e di domani, grazie ad aree tematiche riguardanti anche la mobilità sostenibile.

MOTOR SHOW DI BOLOGNA 2014, LA NOSTRA GIORNATA


Ed eccoci qui cari amici di Ruote Bollenti, finalmente Vi parleremo della Nostra giornata al Motor Show di Bologna 2014.
Partenza alle ore 6.00 da Roma, direzione Bologna, al Nostro arrivo siamo stati accolti dal piazzale dove si sarebbero svolti i test-drive Audi con le nuove Audi A3 G-Tron ed E-Tron, il primo padiglione che visitiamo è quello dedicato alle vetture che hanno fatto la storia del Motorsport come la Lancia Delta Integrale HF, vari modelli di Lancia Stratos, vari modelli della leggendaria Porsche 911 Carrera, vari modelli di Porsche Carrera RS tra cui anche una RS 4.0, poi esempi del Motorsport moderno come le Mitsubishi Evo IX, BMW M3 e come non dimenticare le varie Alfa Romeo tra cui le ultime Ruote Bollenti 4C e 8C.
Proseguiamo al padiglione del Drive-in con Auto storiche quali Mercedes SL300, Alfa Romeo Fulvia HF, Jaguar E-Type, veramente modelli unici e leggendari, poi abbiamo potuto ammirare l’ultima Pony-car di Detroit, la nuova Ford Mustang, usciamo e ci rechiamo al terzo padiglione dove la fa da padrone la Motor Valley italiana con gli stand di Pagani, Maserati, Lamborghini, Ducati e Ferrari, partiamo allora con la prima che si presenta al Motor Show di Bologna con l’ultima evoluzione della Zonda, la Revolucion, vi possiamo assicurare che l’impatto con una fantastica opera d’arte automobilistica è molto forte, Noi di Ruote Bollenti siamo degli amanti della Pagani, proseguendo troviamo il Tridente che ha compiuto 100 anni e porta a Bologna la Ghibli, la Quattroporte e 3 modelli storici da gara, il Toro di Sant’Agata tiene testa con la Miura, la mamma delle moderne Lambo, poi la Aventador e la nuova di casa Lambo, la Huracan nel colore Rosso Mars.

ASTON MARTIN DB10, ESEMPLARE UNICO PER 007

Come è noto in tutto il mondo, James Bond, l’agente 007, è solito guidare le Ruote Bollenti dell’Aston Martin, ma una versione speciale costruita solo per lui non crediamo l’abbia mai avuta. Nel nuovo film, dal titolo “Spectre” atteso al debutto il 6 novembre 2015 l’attore Daniel Craig interpreterà per la quarta volta il famoso agente segreto britannico al volante di un'inedita Aston Martin DB10, anzi una delle dieci realizzate apposta per la produzione della pellicola. L’Aston Martin DB10 non vedrà mai la produzione in serie purtroppo, ma le sue linee anticipano lo stile delle prossime sportive Made in Gaydon, a partire proprio da quella DB9 che ormai mostra i segni dell'età e che necessita di una sostituta con i nuovi motori Mercedes-AMG.

FERRARI FXX K, PRESENTATA AD ABU DHABI


Vi abbiamo già parlato della nuova estrema Ruote Bollenti LaFerrari FXX K, talmente estrema e sofisticata nella sua feroce voglia di correre in pista da oscurare anche antenate di tutto rispetto come la FXX Evoluzione e la 599XX, gioielli destinati a pochi clienti-collaudatori.
Anche la FXX K è però destinata a restare un sogno per moltissimi e una realtà per pochi, per la precisione i fortunati clienti-collaudatori che l'hanno acquistato sono solamente 32 che hanno sborsato 2,2 milioni di euro per portarsi nell’arsenale del proprio garage una perla come la FXX K.
 Con la stessa cifra ci si potrebbe mettere in garage una Bugatti Veyron 16.4 Grand Sport Vitesse stradale, ma per i veri appassionati delle Rosse l'alternativa non esiste, o un’esemplare unico o niente.

FERRARI SERGIO, PRIMO ESEMPLARE AD ABU DHABI


Dopo la notizia della nuova LaFerrari FXX K ecco un’altra Ruote Bollenti di casa Ferrari, la Ferrari Sergio, è la versione realizzata in piccola serie della Pininfarina Sergio, la concept vista al Salone di Ginevra 2013 e dedicata a Sergio Pininfarina, l'imprenditore che ha fatto del connubio Ferrari-Pininfarina un'arte e la storia motoristica italiana.
La base è la Ruote Bollenti Ferrari 458 Spyder, ma di certo il primo cliente che l'ha appena ritirata negli Emirati Arabi non potrà che essere contento della sua Rossa speciale senza tetto che verrà realizzata in una tiratura limitata di sei esemplari.
Il motore come è noto è il V8 aspirato di 4,5 lt che eroga ben 605 Cv e permette alla Ferrari Sergio di scattare da 0 a 100 Km/h in 3,0 secondi.
Il design della Sergio è simile alle 458 Spyder ma è ispirato alle forme e ai dettagli delle sportive di Maranello degli anni Sessanta e Settanta, con un marcato innesto di elementi neri che vanno dallo spoiler frontale alla larga fascia che separa anteriore e posteriore, per la sicurezza degli occupanti c’è un robusto rollbar a ponte ed è un'elemento fondamentale nel design della Sergio, è rifinito di colore nero per creare una coerenza stilistica col resto della zona centrale, integrati nel rollbar sono presenti le prese d'aria per il raffreddamento di olio cambio e frizione, lasciando intatti i motivi classici delle pinne verticali verso la coda e il lunotto a inclinazione negativa.

FERRARI LAFERRARI FXX K, DATI TECNICI E PRIME FOTO

Proprio la settimana scorsa vi mostrammo le foto della nuova Ruote Bollenti "solo pista" della Ferrari e ora la casa di Maranello presenterà in anteprima mondiale una nuova “rossa”, la Ferrari LaFerrari FXX K e il luogo prescelto è il circuito di Yas Marina.
La nuova super Ruote Bollenti rappresenta un vero e proprio laboratorio sperimentale che servirà alla scuderia di Maranello a svolgere un programma di test su circuito della durata di due anni.
La nuova Ferrari LaFerrari FXX K (K richiama il sistema KERS di recupero dell'energia) è infatti un'evoluzione della prima supercar ibrida della Casa Modenese, LaFerrari, sviluppata in completa libertà, senza cioè dover rispondere ad alcuna norma omologativa e regolamentare.
Il suo uso è riservato ai Clienti-Collaudatori e limitato alla pista, non è omologata per l’uso stradale
Il suo potenziale si esprime con numeri da capogiro, i cavalli erogati sono 1050 Cv, di cui 860 Cv erogati dal motore termico V12 e 190 Cv assicurati dal motore elettrico, con una coppia complessiva massima di oltre 900 Nm.
Il V12 da 6.2 lt è stato modificato con nuovi alberi a camme, distribuzione meccanica delle valvole (anziché idraulica), mappatura specifica, condotti di aspirazioni rivisti con differente trattamento di lucidatura e una linea di scarico nuova, senza silenziatori.

MASERATI COMPIE 100 ANNI

La casa modenese di Ruote Bollenti Maserati compie oggi 100 anni, esattamente un secolo dopo quel martedì 1 dicembre 1914 in cui Alfieri Maserati ha fondato a Bologna la Casa automobilistica del Tridente.
Pensate che in realtà il simbolo a tre punte più famoso nel panorama mondiale delle Ruote Bollenti  è apparso solo nel 1926, ma ormai in tutto il mondo le Maserati sono conosciute col logo preso dalla fontana del Nettuno di Bologna.
Il capoluogo emiliano è oggi teatro delle celebrazioni per i 100 anni Maserati.

BMW, IL FUTURO E' L'IBRIDO PLUG-IN

BMW prepara l’attacco a colpi di plug-in.
La casa bavarese promette che le sue Ruote Bollenti avranno potenze fino 680 Cv e un’autonomia elettrica di 100 Km grazie al sistema BMW eDrive.
Non si tratta del programma BMWi”, neanche di nessuna delle ibride targate BMW e arrivate in questi ultimi anni nelle concessionarie, vedi le ActiveHybrid 3, ActiveHybrid 5 e ActiveHybrid 7, l'attacco che la Casa bavarese è pronta a lanciare riguarda l'arrivo di una variante “pulita” per ogni gamma a listino.
Come detto le vetture avranno un sistema ibrido plug-in ricaricabile come sulle BMW i3 e BMW i8,
Si tratta dell’unica ed effettiva soluzione più pratica per l'uso quotidiano dell'auto, in grado di offrire il massimo dell'efficienza (anche con una certa autonomia elettrica a emissioni zero) abbinato a prestazioni di alto rendimento.
D'alta parte nessun costruttore di Ruote Bollenti premium o di lusso è disposto a rimanere fuori da questo segmento di mercato, infatti Mercedes-Benz porta avanti i suoi progetti, in giro si iniziano a vedere auto camuffate che sperimentano proprio questo tipo di tecnologia e possiamo affermare che, presto, anche la Casa stellata offrirà una versione ibrida plug-in per ogni sua berlina a listino.

AUDI TT by ABT

Qualche tempo fa vi parlammo della Audi A8 elaborata dalla ABT Sportline, ed ora il tuner ha messo le mani su un’altra Ruote Bollenti, la nuova Audi TT ed hanno tirato fuori un Audi TT da 310 Cv.
Questo nuovo lavoro del preparatore tedesco è stato presentato in occasione del Salone di Essen.
A prima vista l'Audi TT by ABT Sportline già “dichiara guerra” con una colorazione sportiva in nero e rosso.
Insieme alla tinta racing la coupé di Ingolstadt sfoggia un body-kit aerodinamico composto da appendici nella parte bassa dei paraurti anteriore e posteriore, specchietti retrovisori dedicati, un inedito diffusore posteriore con quattro terminali di scarico, un alettone fisso e cerchi enormi da 20 pollici.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...