ACURA NSX 2017, LA PRIMA ESCE DALLA CATENA DI MONTAGGIO


Abbiamo parlato molto di lei, ed ora la prima Acura NSX di produzione è uscita dalla catena di montaggio presso la società Performance Manufacturing Center di Marysville, Ohio.
Vestita di una carrozzeria con vernice Valencia Red Pearl, la prima Ruote Bollenti di produzione è dotata di un esterno accattivante con un tetto in fibra di carbonio, uno spoiler posteriore in fibra di carboni e un impianto frenante in carboceramica.
La Ruote Bollenti è inoltre dotata di un cofano motore in fibra di carbonio e di un interno unico in pelle ed Alcantara.
La prima Acura NSX è stata consegnata al collezionista Rick Hendrick che ha guadagnato i diritti per il modello attesissimo quando ha pagato ben 1.2 milioni di Dollari per esso, ad un'asta di Barrett-Jackson a Gennaio.

G-POWER METTE MANO ALLA BMW X6 M TYPHOON

G-Power messo mano ad una versione aggiornata della Ruote Bollenti X6 M Typhoon.
Sulla base della BMW X6 M, il crossover ad alte prestazioni è stato dotato di un kit widebody aggressivo che comprende un nuovo paraurti anteriore con prese d'aria di maggiori dimensioni, il modello ha anche una cappa ventilata in fibra di carbonio, passaruota muscolosi e minigonne laterali aerodinamiche.
I futuri proprietari troveranno anche un diffusore posteriore in fibra di carbonio e un sistema di scarico in titanio a quattro tubi di scappamento, la Ruote Bollenti vanta anche una sospensione elicoidali e cerchi in lega forgiati da 23 pollici Hurricane RR che sono disponibili con colorazione Jet Black, Gun Metal Grey o con finitura argento Stardust.
Sotto il cofano, il motore M TwinPower Turbo V8 da 4,4 litri è stato dotato di turbocompressori aggiornati, nuovi pluviali e una centralina ottimizzata che consente di produrre 750 Cv e 979 Nm di coppia.

BENTLEY CONTINENTAL GT SPEED 2017, PRESENTAZIONE A NEW YORK

Bentley ha messo in scena il debutto nordamericano della Continental GT Speed 2017 ​​a New York City.
Prevista nelle concessionarie entro la fine dell'estate, la nuova Ruote Bollenti di lusso, la Continental GT Speed , ​ha un prezzo da 240.300$ e dispone di un aggiornato biturbo 6.0 litri W12 che produce 633 Cv e 840 Nm di coppia, è collegato ad un cambio automatico a otto rapporti e un sistema di trazione integrale retro-parziale che consente alla vettura di accelerare da 0-100 Km/h in 3,9 secondi prima di arrivare alla velocità massima di 331 Km/h.
La variante convertibile è praticamente identica alla coupé, ma parte da 264.300$, è anche leggermente più lento, richiede 4,0 secondi per i 100 Km/h e la velocità massima è di 328 Km/h.
Gli acquirenti in cerca di qualcosa di più esclusivo vorranno avere la Ruote Bollenti in versione Black Edition che presenta dettagli neri lucidi, le pinze dei freni di colore rosso o nero e cerchi in lega da 21 pollici con una finitura nera.

NUOVA MERCEDES AMG GT R, FOTO SPIA

Finora  è possibile ottenere la Ruote Bollenti Mercedes AMG GT in configurazione standard con 462 Cv e in versione S da 510 Cv.
Il biturbo 4.0 litri V8 è relativamente nuovo come motore il che significa che ha un grande potenziale non sfruttato, quindi ci saranno le versioni hardcore a far conoscere la sua vera natura. Il prossimo step del M178 spingerà la AMG GT R fino a 578 Cv.
Ma c'è di più per la GT R di un semplice aggiornamento di potenza, una perdita di peso è prevista anche per lei, si parla di 60 Kg rispetto alla GT S, che ferma l’ago a 1.645 Kg,  inoltre, il kit carrozzeria avrà un’aerodinamica attiva che migliorerà ulteriormente le prestazioni della GT R.
Lo scatto sullo 0-100 Km/h ancora non è ufficiale, ma la Ruote Bollenti AMG GT S ha bisogno di 3,8 secondi per l'operazione, quindi aspettatevi che la R per farlo probabilmente impiegherà 3.4-3.5 secondi.

FUTURA RENAULT CLIO RS, NUOVE INFO

La scorsa settimana vi abbiamo parlato della Ruote Bollenti Clio RS, quando diverse immagini ufficiali "accidentalmente" sono uscite nel web.
A quel punto, si è creduto che la macchina aveva una versione maggiorata del motore turbo a benzina da 1,6 litri con 250 Cv, oggi si scopre che quelle voci erano false, la Clio RS moterà il più grande 2.0 litri turbo proveniente dalla Megane R.S. 275Trophy-R da cui ha anche ereditato il cambio manuale a sei marce.
Il motore più nerboruto è abbastanza buono per ottenere 275 Cv e una coppia massima di 360 Nm, che dovrebbe trasformare questa Concept Clio RS in un razzo portatile.
Rispetto alla Clio RS 220 EDC in vendita oggi, il corpo della Ruote Bollenti nuova è di 60 mm più largo e il sistema di raffreddamento è stato preso dalla Megane RS per abbinare il motore più forte, inoltre, gli ingegneri del reparto Renault Sport hanno montato cerchi in lega da 19 pollici e una carrozzeria speciale a scacchi, luci a LED per farlo risaltare ancora di più.

PEUGEOT L550 R, CONCEPT IN ONORE DELLA L45

Quasi un secolo fa, il 30 maggio 1916, la Peugeot L45 guidata da Dario Resta conquistò la vittoria nella famosa 500 Miglia di Indianapolis, dopo un’impressionante velocità media di 83,8 mph (135 Km/h).
Torniamo velocemente ad oggi, Peugeot festeggia il traguardo introducendo la Concept Ibrida dalle Ruote Bollenti, L500 R, che rappresenta la visione del marchio delle corse di domani.
Il Concept futuristico sembra come se fosse pronto a unirsi alla Peugeot Vision GranTurismo in GT6, ma questo non sarà il caso.
L'ibrida L500 R sviluppato da Peugeot Sport è un tributo al successo della Ruote Bollenti L45 e cerca di vedere nel futuro delle corse con un abitacolo progettato per formare una capsula galleggiante all'interno della carrozzeria, mentre la L45 era una due posti, Hybrid L500 R è una vettura più mirata al monoposto con un piccolo volante e con due display olografici che proiettano su un doppio schermo.

BMW M6 COUPE' CELEBRATION EDITION

È stato solo il mese scorso quando la BMW Giappone ha lanciato la i3 Carbonight come parte delle celebrazioni del centenario in corso della società e ora abbiamo un’altra Ruote Bollenti con cui segnare il traguardo.
Questa volta si tratta di qualcosa di molto più interessante, la BMW Coupé M6,è il sesto modello finora che celebra i 100 Anni del marchio e solo 13 vetture hanno la carrozzeria con colorazione Austin Yellow.
Ciò che rende unica questa M6 Coupé è il rumore del Biturbo V8 da 4,4 litri arrivato a 600 Cv, potenza erogata attraverso un cambio a sette velocità, automatico a doppia frizione, inoltre, gli ingegneri BMW hanno messo mano al motore ed ora eroga 20 Nm di coppia extra e arriva a 700 Nm.
Se questi numeri vi sono familiari è perché la M5 30° Special Edition Jahre ha avuto esattamente lo stesso trattamento.
In termini di prestazioni, la BMW M6 Celebration Edition arriva a 100 Km/h in appena 3,9 secondi e arriva a 305 Km/h grazie al pacchetto M.

SUPERCAR ROMA AUTO SHOW 2016, LA NOSTRA GIORNATA

Per il 3° Anno consecutivo Ruote Bollenti partecipa al Supercar Roma Auto Show, questo il riassunto della Nostra giornata passata tra Ruote Bollenti di notevole livello, modelle e anche spettacoli, Aftertmarket, Tuning  e Hi-Fi.
Nei vari padiglioni hanno preso posto stand di vario genere, dalle Supercar e Hypercar, alle auto Tuning.
Ma partiamo dal padiglione Supercar, motivo principale della Nostra partecipazione, come si entra l’attenzione va allo stand Porsche con in esposizione una 911, Cayman, Cayenne e Macan, una 911 GT3 “standard” con vernice Bianca.
Per il piacere dei Nostri occhi la rappresentanza italiana non si fa mancare nulla, tra le Ruote Bollenti italiane abbiamo la Lamborghini Aventador LP750-4 SV, la Ferrari 488 GTB, una Maserati Ghibli e la neo nata Mazzanti Evantra sono le regine del Salone, ma le italiane non finiscono qui, troviamo sulla Nostra destra appena entrati lo stand della Viotti con in esposizione la Willys AW 380 Berlinetta (110 esemplari, dotati di propulsore biturbo con 6 cilindri da 3.8 litri e 619 Cv e venduti ad un prezzo di 380.000 €) e la Anita, per poi passare al prototipo della TorinoDesign, la Super Sport da 800 Cv.
La casa di Woking, la McLaren, porta la sua baby Ruote Bollenti McLaren 570S che è un piacere per gli occhi, un’altra inglese presente è la Lotus, che ha tra l’altro portato per l’occasione la nuova Evora 400 assieme alla V6 Cup R e la Exige S, vicino alla Lotus troviamo la Radical RXC Turbo 500 Coupé.

BMW PRESENTA LE NUOVE RUOTE BOLLENTI M140i E M240i

Ci sono novità dal punto di vista delle prestazioni per le Ruote Bollenti Serie 1, Serie 2 Coupé e Cabrio della BMW, potrebbe essere sempre un nuovo motore turbo da 3,0 litri e la prima cosa su cui BMW ci informa è che sarà così.
Il motore in questione ha debuttato sulla 340i lo scorso anno e ora si sta facendo strada nei più piccoli modelli del marchio bavarese, la Serie 1 e Serie 2 appunto.
Sotto le designazioni di M140i e M240i le Ruote Bollenti offrono 340 Cv, con un incremento di 14 Cv rispetto al suo predecessore, le BMW M135i e M235i.
Con questa unità, l'M140i a tre e cinque porte e la M240i Coupé restituiscono un consumo di carburante combinato di 7,8 litri per 100 Km,  mentre la M240i Convertibile 8,3 l/100 Km.
Come cita BMW, le nuove Ruote Bollenti M140i e M240i ora offrono gli stessi livelli di prestazioni della Serie 1 Coupé M costruite tra il 2011 e il 2012, i due nuovi modelli sono 0,3 secondi più veloci rispetto ai veicoli che vanno a sostituire, il che significa che lo 0-100 ora avviene in 4,6 secondi con cambio automatico e 4.4 secondi con le quattro ruote motrici.

LAMBORGHINI AVENTADOR SV By NOVITEC TORADO

Novitec Torado ha introdotto il suo nuovo programma di messa a punto per la Ruote Bollenti Lamborghini Aventador LP 750-4 SuperVeloce.
Come potete notare dalle foto, la Ruote Bollenti è stata dotata di un body kit aerodinamico in fibra di carbonio che comprende uno spoiler anteriore, minigonne laterali riviste e un alettone posteriore prominente.
La Lambo è stata dotata anche di una cappa ventilata, calotte degli specchietti in fibra di carbonio, e prese laterali riviste, il pacchetto styling aggressivo è ulteriormente rafforzata da molle sportive che riducono l'altezza da terra di circa 1.3 pollici.
Dal momento che la versione SuperVeloce della Ruote Bollenti di Sant’Agata è dotata di ruote con sistema di bloccaggio ad un dado, Novitec Torado ha collaborato con Vossen per sviluppare cerchi in lega forgiati da 20 e 21 pollici.

KOENIGSEGG ONE:1, VIDEO DEI TEST AL NURBURGRING


Se siete nei pressi del Nürburgring, tenete gli occhi aperti per la Koenigsegg One:1 mostrata in questo video, perché sta girando in pista per testare alcune cose.
In questa clip la Ruote Bollenti One:1 suona assolutamente minacciosa, affronta le sezioni ben note del Nürburgring, anche se non è chiaro se il pilota stava facendo un giro per buttare giù un tempo.
È un po’ che non si vedeva la Ruote Bollenti al Ring, da quando Koenigsegg rivelò la sua possente One:1 nel 2014, ha bollato la macchina non come una Supercar o Hypercar, ma come la società la definisce, "Megacar".
Con i limiti risollevati all'inizio di quest'anno, Koenigsegg ha dichiarato che sarebbe tornata al Green Hell per impostare un tempo sul giro.
Koenigsegg ha detto in un post sul blog datato Aprile 2016 che la società non necessariamente punta a stabilire un nuovo record sul giro quest'anno, solo che avrebbe passato più tempo sulla pista per testare la vettura.
La One:1 si metterà alla prova nelle giornate private e non in quelle pubbliche, con il pilota Ufficiale Koenigsegg, Robert Serwanski, al timone, il Capo Collaudatore ha dichiarato che la società "Dipende da molti, a volte banali, fattori come l'accesso pista/disponibilità, disponibilità del driver, il tempo e altri impegni che possono costituire un conflitto in termini di tempi."

ASTON MARTIN VANQUISH ZAGATO

Il risultato dell’ultima collaborazione tra la casa di design italiana Zagato e la casa automobilistica Aston Martin è questa splendida concept dalle Ruote Bollenti, la Vanquish Zagato
Costruita a Milano ma progettata da Aston nel Regno Unito, il concept farà il suo esordio pubblico a fine mese al Concorso d'Eleganza di Villa d'Este in Italia.
La nuova carrozzeria in fibra di carbonio Zagato ha un look più sbarazzino rispetto alla Aston Martin Vanquish, come nello stile tipico Zagato, c'è un pannello del tetto a doppia bolla, con finestrini oscurati creando un look a tetto galleggiante.
Il parabrezza è avvolgente, mentre il lunotto posteriore scende drasticamente sulla coda della vettura, che ha una sezione concava elegantemente scolpita con uno spoiler integrato, i fanali posteriori sono a LED e si ispirano a quelli della Aston Martin Vulcan.

MAZZANTI PUBBLICA IL TEASER DELLA EV-R


Anche se il nome in codice "EV-R" normalmente suggerire un veicolo elettrico, questo non è il caso.
Al contrario, la Ruote Bollenti EV-R con il suo mostruoso biturbo V8 da 7.2 litri è tutt'altro che un EV, alimenta la versione Hardcore della Evantra che verrà svelata al Torino Auto Show 2016.
Anche se sembra un giocattolo ad alta potenza costruito appositamente per la pista, Mazzanti dice che l’Evantra EV-R è del tutto Street-Legal.
L'EV-R è apparentemente la prima vettura del suo genere a far uso della tecnica "Ala Soffiata", che si riferisce a come il flusso d'aria viene alterato sopra l'ala posteriore, ma maggiori dettagli su questa tecnica non sono disponibili in questo momento.
Inoltre non sappiamo quanta potenza abbia il nuovo motore V8 biturbo, ma almeno siamo in grado di dirvi che genera una coppia di oltre 1.200 Nm, Mazzanti non fornisce qualsiasi altra informazione sul motore, anche se potrebbe essere un’evoluzione dell’aspirato V8 da 7,0 litri, che nell’Evantra erogava 701 Cv.

BMW PORTA LA 2002 HOMMAGE A VILLA D'ESTE

Progettato per celebrare il 50 ° anniversario della Serie 02 la Ruote Bollenti rende omaggio al turbo 2002, che divenne la "prima vettura prodotta in serie ovunque in Europa ad usare la tecnologia turbo."
Avendo poca somiglianza con la 2002, il concept presenta una fascia anteriore aggressiva e uno spoiler anteriore in fibra di carbonio.
La Ruote Bollenti Hommage 2002 presenta anche ganci di recupero rosso e fari di ispirazione retrò con riflettori d'oro che alludono al Golden Anniversary della 02.
Lo stile unico continua nel retro con i progettisti che hanno installato sporgenti passaruota che rendono omaggio alla versione omologata del turbo 2002, che aveva bisogno di parafanghi estesi per accogliere la sua carreggiata più larga.

RENAULT CLIO RS, PRENDERA' VITA!?

Tramite il sito TheAutomobilist.fr abbiamo potuto farvi vedere quella che potrebbe essere la futura Ruote Bollenti della Renault, la Clio RS.
Presenta notevoli cambiamenti rispetto alla versione normale, passaruota più nerboruti e minigonne laterali più pronunciate, inoltre, Renault Sport ha dotato la piccola Ruote Bollenti di parafanghi anteriori ventilati per raffreddare i freni e un alettone posteriore di primo piano per aumentare la deportanza.
Il motore è un 1,6 litri Turbo con 30 Cv extra per un totale di 250 Cv, non si sa nulla sulla coppia, ma potrebbero essere più degli attuali 260 Nm.
Sappiamo che l’attuale Ruote Bollenti Clio Renault Sport 220 Trophy EDC ha una funzione di overboost, che al momento dell'attivazione aumenta temporaneamente la coppia a 280 Nm, rendendo i sorpassi un gioco da ragazzi.
La versione "220" raggiunge i 100 Km/h in 6,6 secondi e supera i 235 Km/h, quindi questa iterazione più piccante della Clio RS dovrebbe essere ancora più veloce.

ALFA ROMEO STELVIO, FOTO SPIA DEL PROTOTIPO

L'Alfa Romeo Stelvio sta prendendo forma come si può notare dalle foto spia che hanno scattato al crossover italiano.
Destinato a diventare uno dei più importanti modelli del marchio, la Ruote Bollenti Stelvio è pesantemente camuffato, ma sembra adottare una fascia anteriore elegante che è fortemente influenzata dalla Giulia.
I dettagli di stile sono difficili da distinguere, ma possiamo vedere una griglia di primo piano che sarà affiancata da fari sottili e grandi prese d'aria inferiori.
Al posteriore presenta un parabrezza sbarazzino, un tetto leggermente in pendenza e un portellone posteriore pesantemente camuffato, altri punti salienti notevoli includono un sistema di scarico doppio e fanali posteriori avvolgenti.
Alfa Romeo non ha detto molto circa la Ruote Bollenti, ma si prevede che utilizzerà la stessa piattaforma della Giulia Quadrifoglio Verde, la trazione posteriore sarà probabilmente standard, ma la trazione integrale sarà disponibile come optional.

JC, MAY E HAMMOND TORNANO CON "GRAND TOUR"

 Preparatevi ad essere sorpresi dal Grand Tour con l’ex Trio di Top Gear perché è quello che Jeremy Clarkson, James May e Richard Hammond vogliono dal loro nuovo show su Amazon Prime.
Il nome deriva dal fatto che l'azione si svolgerà in tutto il mondo, la prima stagione inizierà lo streaming questo autunno.
Come Top Gear, ci sarà ancora un pubblico in studio per alcuni segmenti dello spettacolo, ma la posizione cambierà per ogni episodio, Amazon annuncerà le location presto e si terrà un concorso a premi questa estate per vincere i biglietti.
Clarkson ha chiarito ulteriormente il concetto su Twitter dicendo: "Così, il Grand Tour (GT in breve) verrà da una tenda, che ci metterà in una posizione diversa ogni settimana. La tua città?".

BMW Z5, PIATTAFORMA IN COMUNE CON LA FUTURA SUPRA

Più di tre anni fa, BMW e Toyota hanno unito le forze per co-sviluppare una nuova piattaforma che potesse diventare la base di una Ruote Bollenti, che sarà venduta da entrambi i marchi.
La Ruote Bollenti della BMW si pensa che possa chiamarsi "Z5" e sarà la sostituta della Z4, che è in listino dal 2009.
Per quanto riguarda la Ruote Bollenti della Toyota, le voci dicono che potrebbe resuscitare l'iconica "Supra" che dopo la quarta generazione è stata gradualmente eliminata nel 2002.
Ora, il giornale locale austriaco, Kleine Zeitung, riporta che la produzione di entrambi i modelli è programmata per iniziare nel 2018 presso lo stabilimento di Magna Steyr a Graz, in Austria, dove il piano è quello di produrre un totale di 60.000 unità annue.
Dal momento che la produzione della nuova Z5/Supra è bloccata per il 2018, significa che qualche prototipo funzionante si vedrà già nella seconda metà del 2017.
La Foto spia della cosiddetta "Z5" ha mostrato una capote in tela, ma tempo fa la BMW ha anche dichiarato che ha in programma di lanciare una versione coupé.

NUOVA CHEVROLET CAMARO Z/28, AVVISTATA AL NURBURGRING

È stato avvistato all'inizio di questa settimana al Nürburgring, durante il test, un prototipo della Ruote Bollenti Camaro Z/28.
A giudicare da quello che abbiamo sentito nel filmato spia, la rivale dell'ultima Ford Mustang Shelby GT350 sarà probabilmente mossa da un motore aspirato.
La domanda è: quale?
Secondo Intel di MotorTrend, la nuova Camaro Z/28 sta per accogliere un’evoluzione del potente motore LS7 V8, quest’ultimo è un 7,0 litri che in questa nuova applicazione fornirà probabilmente tra i 540 e i 565 Cv, rappresentando così un balzo notevole rispetto ai 505 Cv della Z/28 precedente.
Inoltre mediante l'attuazione di iniezione diretta, teste dei cilindri aggiornati, e altre modifiche che abbiamo visto quando il LS3 ha fatto la transizione al LT1.

IL SISTEMA HALO POTREBBE SUBIRE MODIFICHE

Pat Symonds, Capo Tecnico della Williams ha dichiarato che in Formula 1 stanno valutando l’opportunità di progettare una nuova versione del sistema di sicurezza Halo.
In vista di Monaco, ai vertici della Fromula 1 si pensava che la decisione sarebbe stata tra il Halo originale testato dalla Ferrari o l’Aeroscreen della Red Bull, che è ormai in via di sviluppo.
Ma parlando al Gran Premio di Spagna il Sabato, Symonds ha detto che una alternativa è apparsa - con la questione che dovrebbe essere discussa tra le squadre il giorno di riposo a Monaco.
"Ci sarà un TRM (Regolamento Tecnico Meeting) a Monaco il Venerdì e Charlie (direttore di gara F1) ci assicura che ci accingiamo a conoscere quanto siamo distanti dalla risoluzione", ha detto Symonds
"C'è un secondo dispositivo Halo ora che è un po’ diverso da quello che la Ferrari ha funzionato qui nel test (pre-stagione). Quindi vedremo cosa porta Monaco. "
Non è chiaro come la nuova versione dell’Halo sia diversa dall'originale, ma potrebbe essere che il dispositivo sia rimovibile per consentire un più facile accesso e uscita per i conducenti.

PORSCHE SVELA IL SUO NUOVO MOTORE V8

Porsche ha tranquillamente svelato un nuovo motore biturbo V8 che alimenterà le nuove Ruote Bollenti, lo scenario scelto per la presentazione è il Vienna Motor Symposium.
Il motore verrà utilizzato nella prossima generazione di Cayenne e Panamera, il motore è vagamente basata sul turbo V6 da 3,0 litri che alimenta l'Audi S4.
L'azienda ha rifiutato di menzionare lo spostamento del motore, ma come confermato avrà un sistema di disattivazione dei cilindri con una cosiddetta "modalità Half-Engine”.
La modalità viene attivata a bassi numeri di giri, tra i 950 e i 3500 giri al minuto e contribuisce a ridurre consumo di carburante fino al 30%.
Gli ingegneri hanno lavorato duramente per assicurare che il motore possa essere utilizzato in un assortimento di diversi veicoli, tra cui modelli a trazione anteriore basati sulla piattaforma MLB di Audi, così come i modelli a trazione posteriore basati sulla piattaforma MSB di Porsche.

VUHL 05, VERSIONE INGLESE CON GUIDA A DESTRA

A partire da oggi il marchio messicano VUHL ha in listino una 05 con guida a destra, presentata al Salone di Londra.
Si deve affrontare una certa concorrenza molto forte proveniente da modelli più rinomati, come le Ruote Bollenti Ariel Atom, KTM X-Bow, BAC Mono e Caterham R300, proprio come gli altri quattro, la VUHL 05 è stata progettata per essere usata come un giocattolo da pista molto divertente che si può anche legalmente guidare su strade pubbliche.
La Ruote Bollenti è mossa da un motore turbo da 2.0 litri Ford EcoBoost che eroga 285 Cv e 420 Nm di coppia, pesa solo 695 Kg, quindi ha un impressionante rapporto peso-potenza di 410 Cv/tonnellata.

DONKERVOORT D8 GTO-RS

A seguito di una anteprima all'inizio di quest'anno, Donkervoort ha ufficialmente svelato la Ruote Bollenti D8 GTO-RS.
La D8 GTO-RS è descritta come la D8 GTO “Definitiva”, è "più cattiva, più estrema e di dimensioni leggermente maggiori" rispetto al modello standard, la roadster ad alte prestazioni dispone anche di una griglia rivista e una migliore aerodinamica.
Passando all'interno, i conducenti si troveranno circondati da tappezzeria in pelle premium, finiture in fibra di carbonio, e un volante in Alcantara.
L'alimentazione è fornita da un motore cinque cilindri di origine Audi da 2.5 litri, che dispone di un sistema di gestione del motore ottimizzato che è stato creato con l'aiuto di Bosch, l'azienda ha rifiutato di rilasciare le specifiche di prestazione ma ha detto che i conducenti possono aspettarsi una migliore accelerazione e maggiore comfort di guida.

FERRARI LAFERRARI SPIDER SI FARA', MARCHIONNE CONFERMA

Il CEO Ferrari, Sergio Marchionne, ha recentemente confermato i piani per la Ruote Bollenti Ferrari LaFerrari Spider.

Secondo un post sul Mobile.de, la Società d’Investimento Cars GmbH sta vendendo una Ferrari LaFerrari Spider in colorazione Rosso Ferrari, per € 4.285.714 (4.885.285$) prima che l'imposta sul valore aggiunto del 19% inizi a far rialzare il prezzo a 5.100.000 € (5.811.348$).

Ci sono alcune domande ovvie circa la legittimità sulla differenza di prezzo, ma la società afferma che hanno "anni di esperienza" e trovano le auto attraverso il "contatto diretto e unico con collezionisti privati."

Questo potrebbe potenzialmente far pensare che come ha detto Marchionne "i potenziali clienti sono già stati avvicinati" circa l'acquisto della vettura.

Abbiamo ancora i nostri dubbi ma l'annuncio afferma che la produzione della Ruote Bollenti LaFerrari Spider sarà limitata a 70 unità.


PAGANI HUAYRA PEARL

Come ci si aspetta da Pagani, l'ultima Ruote Bollenti basata sulla Huayra è ancora una “one-off” e questa versione "Pearl" è stata creata appositamente per il cliente proprietario della concessionaria di auto esotiche Refined Marques.
La Ruote Bollenti italiana costruita a mano dovrebbe essere familiare ai fan della Pagani in quanto ha un'ala posteriore sdoppiata che ricorda la Zonda S.
È parte del nuovo pacchetto aerodinamico che comprende una presa d’aria sul tetto che si presenta come una versione più corta di quello montato sulla Zonda R, alcune tracce del Huayra BC sono visibili anche per creare un mélange accattivante di vari modelli Pagani.
Le specifiche tecniche non sono disponibili, quindi non sappiamo se ci sono aggiornamenti dal punto di vista della potenza, come se fosse una "normale" Pagani Huayra.

FERRARI 488 GTB DA 900 CV By VOS

Da quando Ferrari ha deciso di adottare i turbocompressori, per i preparatori si è aperto un varco sulle potenziali modifiche da applicare per erogare più potenza.
È il caso di questa Ruote Bollenti 488 GTB che vedete nelle foto in questione, il biturbo 3.9 litri V8 della 488 GTB è stato aggiornato da VOS, portando la potenza da 670 Cv e 760 Nm di coppia a ben 900 Cv e 910 Nm.
Per estrarre così tanto potenza, gli specialisti aftermarket hanno dovuto ottimizzare la gestione del motore e lavorare anche sul sistema di aspirazione dell'aria, è stato montato anche un sistema di scarico personalizzato sulla Ruote Bollenti 488 GTB, che può opzionalmente essere dotato di uno scarico in titanio o di un setup Akrapovic.
Guardando il Diavolo Rosso, si nota che la Ruote Bollenti della Ferrari, ha un bel kit aerodinamico ma molto “sottile”, così da nascondere che sia una bestia indomabile da 900 Cv, questo perché le modifiche apportate da VOS non sono così in vista e se si prende l'ala posteriore, ad un occhio inesperto, questo potrebbe benissimo passare come una vettura di serie, ma con 230 Cv extra è tutt'altro che una Ruote Bollenti nuova di fabbrica.

ALFA ROMEO GIULIA QUADRIFOGLIO VERDE CARABINIERI

Alfa Romeo ha presentato all’Arma dei Carabinieri due nuove Ruote Bollenti, la Giulia Quadrifoglio Verde.
Le auto saranno usate a Roma e Milano, le macchine sono dotate di una livrea tradizionale blu e bianco con accenti rossi, le due Alfa sono state dotate anche di luci lampeggianti a LED e di luci d’emergenza.
Al suo interno troviamo molti cambiamenti, come una radio dei Carabinieri, un Tablet dal lato passeggero e nuovi quadri di comando per controllare le luci e la sirena.
Le Ruote Bollenti hanno anche un defibrillatore, un’unità di raffreddamento portatili, vani portaoggetti per arma e torcia a LED.
Come il modello standard, le auto dei Carabinieri sono alimentate da un biturbo V6 da 2,9 litri che produce 510 Cv e 600 Nm di coppia, il motore è collegato ad una trasmissione manuale a sei velocità che consente alla vettura di accelerare da 0 a 100 Km/h in 3,9 secondi prima di arrivare ad una velocità massima di 305 Km/h.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...