ASTON MARTIN VANQUISH ZAGATO

Il risultato dell’ultima collaborazione tra la casa di design italiana Zagato e la casa automobilistica Aston Martin è questa splendida concept dalle Ruote Bollenti, la Vanquish Zagato
Costruita a Milano ma progettata da Aston nel Regno Unito, il concept farà il suo esordio pubblico a fine mese al Concorso d'Eleganza di Villa d'Este in Italia.
La nuova carrozzeria in fibra di carbonio Zagato ha un look più sbarazzino rispetto alla Aston Martin Vanquish, come nello stile tipico Zagato, c'è un pannello del tetto a doppia bolla, con finestrini oscurati creando un look a tetto galleggiante.
Il parabrezza è avvolgente, mentre il lunotto posteriore scende drasticamente sulla coda della vettura, che ha una sezione concava elegantemente scolpita con uno spoiler integrato, i fanali posteriori sono a LED e si ispirano a quelli della Aston Martin Vulcan.

Quattro terminali di scarico di grandi dimensioni spuntano dal diffusore posteriore in fibra di carbonio, gli specchietti retrovisori sono montati su supporti super-magri, sono stati presi in prestito dalla Aston Martin One-77.
Zagato ha lavorato anche con maestria sul lato interno della Aston Martin Zagato, la Ruote Bollenti presenta plancia e pannelli porta con un misto di fibra di carbonio e pelle, i sedili in pelle rossa/nero con i loghi "Z" di Zagato impresso nei poggiatesta.
Sotto il cofano trova posto il motore V12 da 5.9 litri che è stato aggiornato da 568 Cv a 592 Cv.
Questa Vanquish Zagato è l'ultima Ruote Bollenti nata dalla collaborazione tra Aston Martin e Zagato, che ha avuto inizio nel 1960 con la DB4 GTZ.


 

 


 





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...